« Archivio

I Comuni si uniscono per combattere il riciclaggio di denaro

Il 21 marzo si è tenuto secondo appuntamento del Tavolo Antiriciclaggio che rientra nel più ampio progetto Legalità in Comune, realizzato con i contributi di Anci Lombardia e Fondazione Cariplo. Il progetto è stato creati da ReteComuni, la community di Enti locali coordinata da Anci Lombardia.

22/03/2018

L’appuntamento si è tenuto nello storico Palazzo della Loggia di Brescia e vi hanno partecipato numerosi dirigenti e funzionari dei sei comuni capoluogo che stanno animando il Tavolo Antiriciclaggio: Cremona, Bergamo, Brescia, Mantova, Milano e Monza. Ad Accogliere i Partecipanti, cui ha rivolto un saluto il Sindaco di Brescia, Emilio Del Bono, Carmelina Barilla, segretario generale di Brescia, Stefano Toselli e Andrea Ferrarini, rispettivamente coordinatori di ReteComuni e di Legalità in Comune.

La mattinata è stata contraddistinta dagli interventi di Claudio Clemente direttore dell’Unità di Informazione Finanziaria (UIF) di Banca d’Italia e dei suoi collaboratori Luca Criscuolo e Daniela Muratti, che hanno presentato l’attività dell’UIF, il quadro normativo e le azioni svolte nell’ambito della lotta al riciclaggio, con riferimento alla possibile e auspicabile collaborazione con i Comuni lombardi del progetto.

Il pomeriggio è stato invece dedicato all’esperienza sul campo, prima in Italia, del Comune di Milano. Presenti Monica Mori, Dirigente Settore Finanze ed Oneri Tributari, Vittorio Ricciardelli, collaboratore del Comune di Milano e anima del progetto milanese, cui si è aggiunto l’interessante intervento di Mario Turla, esperto ReteComuni. Questi interventi hanno suscitato l’attiva partecipazione del pubblico presente che ha puntualizzato alcuni elementi operativi e rivolto domande ai relatori.

L’incontro bresciano si è svolto in un clima di concreta collaborazione, come testimoniano i video allegati, che fa ben sperare nello sviluppo di linee di lavoro e scambio di esperienze tra le amministrazioni, elementi che contraddistinguono l’attività di ReteComuni.

I lavori proseguiranno con l'istituzione di Tavoli di lavoro su appalti, concessioni e autorizzazioni, cui parteciperà il personale dei Comuni coinvolti e che saranno supportati da esperti di ReteComuni e di UIF.


« Archivio