« Archivio

Pericolo autoriciclaggio per i professionisti

Gli intermediari che eludono gli obblighi di adeguata verifica e segnalazione in maniera reiterata possono essere accusati di riciclaggio

09/11/2017

Omettere gli obblighi antiriciclaggio è un reato. Su questo il recepimento della IV direttiva nel Dlgs 90/2017 è chiaro e il nuovo sistema sanzionatorio introdotto prevede che i professionisti inadempienti debbano rispondere del reato di riciclaggio o autoriciclaggio.

Sostanzialmente, una violazione reiterata da parte degli intermediari finanziari può essere associata proprio alla suddetta fattispecie di reati. Questo provvedimento arriva come conseguenza del fatto che la Cassazione considera rei di frode fiscale anche coloro che, seppur estranei alla società imputata di aver registrato fatture false, abbiano partecipato sotto qualsiasi ruolo al compimento del reato.

Dunque se il professionista omette in maniera sistematica di effettuare l’adeguata verifica che gli compete, in modo reiterato e, quindi, volontario, può essere imputato di reato fiscale o di auto riciclaggio con presupposto il reato tributario.

 

 


« Archivio